GoogleMapsAppleKarten

IOS 6 – il rimpianto per i Google Maps

Google Maps non sono rimpiazzabili, sono i migliori e ci siamo talmente abituati che non ne vogliamo fare a meno. Per ora erano anche possibile sui iPhone iOS 6 ma da poco sono spariti. I motivi sono, cosi sembra, perché su uno non c’era la possibilità di voice-navigation – navigazione a voce – ma anche perché Google prendeva una grande parte del merito che Apple non scendeva giù. Google era inoltre insoddisfatto perché non aveva libero accesso sull’iOS per attualizzare le sue mappe, che era un grande disappunto. Nonostante il contratto tra di loro era ancora per un altro anno Apple ha tolto di mezzo Google e ha messo le proprie mappe Apple Maps. Ma molti non ne sono veramente contenti e allora rimpiangono i Google Maps. In particolare per chi ne ha bisogno giorno per giorno. Però ci sono le possibilità di rigirare il gioco e arrivare lo stesso facilmente alle mappe.

 

I pro e contra tra Apple Maps e Google Maps

Ci sono alcuni punti per quali molti sono scontenti con L’Apple Maps. In primo la imprecisazione. Vuol dire che quando si cerca un indirizzo non sempre lo dà correttamente ma addirittura anche in un’altra città. Inoltre non trova punti d’interesse e le località in vicinanza sembrano un po’ ‘bizzarre’. Apple dà importanza su cose che non sono veramente rilevanti o d’interesse. Non ci sono gli street views, o almeno solo per alcune località. Un vero peccato perché sono un grande plus su Google. Ma per fare un ‘lavoro’ come quello Apple avrà bisogno di molto tempo pensando a quanto ne ha speso Google con questo affare. Una grande mancanza è l’informazione su treni, pullman o metro nelle città. Per chi ha bisogno di collegamenti con Apple Maps rimane ad aspettare all’infinito. Chi ha finora usato le mappe quando camminava a esplorare una città si deve muovere ora in modo ‘antico’ chiedendo informazione, spesso con grande difficoltà se non si sa la lingua del paese. Per chi guida non trova informazione su traffico presente sulla rotta richiesta, manca il 3D e la linea non cammina insieme allo spostamento della macchina. In caso di non aver sentito bene le indicazioni non si può richiederle un’altra volta, quindi si deve stare molto attenti di comprendere sempre tutto alla prima volta. Mentre su Google si vedeva il traffico riportato con le linee a colori diversi, adesso rimane solo uno senza dare possibilità di decidere cosa fare in caso di code per esempio.

 

Come avere Google Maps sul iOS 6? 

Naturalmente non significa che non si ‘arriva’ più alle mappe di Google. Solo che non sono più integrati com’erano prima negli apps già mesi da Apple. Adesso si può andare direttamente nel browser e mettere googlemaps.com nella barretta. Un click e si sta sulla pagina desiderata. Ma è un modo molto più lungo per avere le indicazioni. Un modo migliore è di fare il seguente: si va su maps.google.com, la loro web app. Di sopra ci sta un banner che permette di scaricare il web app sul telefonino. Cliccare. Poi scegliere dove scaricare (desktop), mettere un nome (Google Maps per esempio), salvare. Adesso si ha scaricato Google Maps sul proprio cellulare e si vede l’icona apposita. Chi non va bene con questo modo può anche scaricare il Garmin app (che si paga) che è simile a Google Maps.

 

Le previsione del futuro

Per motivi sopra indicati si presume che Google Maps è sparito su iOS 6. Finora da Apple si andava su Google Maps che era integrato nella base degli apps. Ma forse Google stesso rilascia fra non troppo lontano un proprio app per iOS 6. E quindi per tutti gli iPhone ecc. Le possibilità sono come quelle di YouTube, altrettanto lasciato fuori come app fisso che adesso è sul primo posto di free apps chart.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.